Tu sei qui

Emissioni

- Il parco mezzi aziendale
 
Il parco mezzi aziendale, composto prevalentemente da autocarri con cui ogni giorno gli operatori si spostano tra gli impianti del territorio gestito, è una delle fonti di emissioni in atmosfera a causa del carburante utilizzato. Acque SpA adotta ormai da anni una politica di progressiva dismissione dei mezzi più inquinanti Euro 0 o Euro 1, nonchè dei veicoli alimentati a benzina o gasolio. Il parco mezzi aziendale è quindi ad oggi composto prevalentemente da mezzi alimentati a metano, Euro 4 o Euro 5 e telecontrollati tramite GPS. Il parco mezzi è gestito mediante un portale in cui confluiscono i dati anagrafici del mezzo, le informazioni sulle manutenzioni programmate e non, i rifornimenti di carburante e i chilometri percorsi.
 
Consistenza parco mezzi

2014

2015

Autovetture*

17

22

Autocarri*

235

247

Carrelli elevatori

11

11

Compressori

4

2

Gruppi elettrogeni

10

10

Rimorchio speciale compressore

3

3

TOTALE

280

295

Di cui:

 

 

a gasolio

96

96

a benzina

40

31

a benzina/gasolio

10

10

a benzina/metano

124

148

elettrici

10

10

* La distinzione tra autovetture e autocarri dipende dal tipo di immatricolazione.

 
 
- Le emissioni in atmosfera
 
Grazie all’assegnazione univoca di una carta carburante a ciascun mezzo o attrezzatura è possibile risalire ai consumi annui e ai chilometri percorsi.
 

Carburante utilizzato

Consumi annui

2014

2015

Gasolio (lt)

87.856,20

81.487,94

Benzina (lt)

40.743,58

42.976,69

Metano (kg)

125.897,37

127.912,05

 

A partire dai consumi energetici è possibile calcolare le emissioni in atmosfera. La fonte per i coefficienti di emissione utilizzata è EMEP/EEA air pollutant emission inventory guidebook — 2013; Ministero dell'Ambiente - Tabella coefficienti standard nazionali 2015 e relative versioni per gli anni precedenti; 2012 Guidelines to Defra.

Emissioni in atmosfera (t)

2014

2015

CO

98,41

69,06

CO2

4.194,52

3.091,19

NOx

22,21 16,44

NMVOC

15,69

10,95

CH4

438 412

PM

854 732

SOx

38 37
- Emissioni energia elettrica
 

Emissioni di CO2 da energia elettrica (t)

2014

2015

30.404

31.071
Per i fattori di conversione sono stati usati i dati di Terna, Sezione Confronti Internazionali 2014, ultimo dato disponibile. Sono stati ricalcolati anche i dati 2014.
 
 
L'impronta di carbonio secondo la UNI ISO/TS 14067
 
Acque SpA ha realizzato, per il terzo anno, uno studio per la quantificazione “dell'impronta di carbonio”, ovvero le emissioni di gas serra emesse nel ciclo di vita dell’acqua del Servizio Idrico Integrato. I contenuti di tale studio sono stati predisposti in conformità allo standard internazionale di progetto UNI ISO/TS 14067:2013 “Impronta di Carbonio dei Prodotti – Requisiti e linee guida per la quantificazione e la comunicazione”. La prima versione dello studio, relativa all’anno 2013 è stata cofinanziata dal Ministero dell’Ambiente e svolta in collaborazione con l’Università di Firenze.
 
L’analisi prende in esame l’intero ciclo vita dell’acqua, che comprende le fasi:
 
  • Approvvigionamento delle materie prime
  • Produzione
  • Uso
  • Fine Vita
 
L’approccio di calcolo utilizzato CRADLE-TO-GRAVE comprende anche la fase di fine vita, mentre la maggior parte degli studi di carbon footprint si ferma alla fase di produzione CRADLE-TO-GATECon riferimento all’unità funzionale utilizzata, ovvero l’unità di volume erogata e fatturata alle utenze, il quadro emissivo complessivo lordo derivante dalle fasi sopra esposte è pari a:
 

Emissioni complessive (kgCO2eq/m3)

2013

2014

2015

4,839

4,325 4,835
Al netto delle fasi di uso e fine vita su cui Acque SpA non incide direttamente i valori sono:
 

Emissioni per produzione e prodotti chimici (kgCO2eq/m3)

2013

2014

2015

2,898

2,550 2,686
I dati 2013 e 2014 sono stati validati a seguito di verifica da Rina Spa.

 

- L'analisi dei Gas ad Effetto Serra secondo la UNI ISO 14064
 
Analogamente a quanto fatto per l’impronta di carbonio, Acque SpA ha effettuato anche uno studio per la valutazione, analisi e controllo dei GHG - Greenhouse gases. I contenuti della relazione sono stati predisposti in conformità allo standard internazionale UNI ISO 14064:2006Gas ad Effetto Serra: Specifiche e Guida, al livello dell’Organizzazione, per la quantificazione e la rendicontazione delle emissioni di Gas ad effetto serra e della loro rimozione”. Anche in questo caso l’approccio utilizzato prende in considerazione l’intero ciclo di vita dell’acqua con tutte le fasi precedentemente esposte.
 

Emissioni complessive (kgCO2eq/m3)

2013

2014

2015

3,678

3,565

3,622

I dati 2013 e 2014 sono stati validati a seguito di verifica da Rina Spa.
 
In conformità a quanto previsto dalla norma UNI ISO 14064 sono state calcolate le emissioni di gas effetto serra:
  • Dirette o di scopo 1: gas naturale, gasolio, GPL per riscaldamento, carburanti per attività di servizio, emissioni di gas climalteranti da condizionatori, ecc.)
  • Indirette o di scopo 2: derivanti dall’energia elettrica
  • Altre emissioni indirette o di scopo 3: legate all’uso dei prodotti chimici.
 

Emissioni di gas ad effetto serra (tCO2eq)

 

2013

2014

2015

Dirette

22.180

18.592

18.158

Indirette da vettori energetici

36.695

35.698

35.715

Indirette da prodotti chimici

1.742

2.131

1.380

I gas inclusi nel calcolo sono CO2, CH4, N2O, SF6, R410A Fonte: IPCC Climate Change 2013 – The Physical Science Basis (Appendix 8.A).

 

 

Riduzione delle emissioni di gas effetto serra

 

2013/2014

2014/2015

Dirette

-16,2%

-2,3%

Indirette da vettori energetici

-2,7%

0%

Indirette da prodotti chimici

0%

-35,2%

 

La riduzione delle emissioni dirette dipende principalmente dalla riduzione dei combustibili per il parco mezzi aziendaleL’aumento delle emissioni di scopo 2 deriva dall’aumento di energia elettrica consumata ed infine la riduzione delle emissioni di scopo 3 deriva dalle minori quantità di prodotti chimici usati. 
 
L’intensità delle emissioni, in tabella seguente, è stata calcolata come rapporto fra le emissioni di gas serra scopo 1, 2 e 3 e i metri cubi di acqua totali consegnati agli utenti. L’andamento dell’indicatore ha le stesse motivazioni sopra esposte.
 

Intensità emissioni di gas ad effetto serra (kgCO2eq/m3)

 
 

2013

2014

2015

Dirette

0.494

0.429

0.422

Indirette da vettori energetici

0.818

0.824

0.830

Indirette da prodotti chimici

0.039

0.049

0.032