Tu sei qui

Energia elettrica

L’attenzione di Acque SpA a una efficace gestione energetica è testimoniata dall’implementazione ormai quadriennale di un sistema di gestione sviluppato e certificato secondo lo standard internazionale UNI CEI EN ISO 50001. Dopo aver individuato le attività a maggior impatto energetico è stato implementato un sistema di monitoraggio che permette di attuare tutte le misure necessarie a tenere sotto controllo i processi e le attività, mirando all’ottimizzazione energetica dei sistemi.
 
Oggi Acque SpA è in grado di controllare i consumi energetici del 70% degli impianti mediante le letture on–line, mentre la restante quota è controllata attraverso la fatturazione periodica del fornitore. Il consumo totale di energia elettrica, al netto della quota rifatturata alle società del gruppo, è un dato al 98% reale derivante dalle fatture. Il restante 2% dipende dall’energia elettrica consumata nelle sedi in affitto, principalmente uffici, e dall’energia rifatturata ad Acque SpA dal gestore Asa di Livorno per un campo pozzi in cogestione.
 
Il consumo di energia elettrica nel 2015 è stato di 84.662.475 kWh.

 

Consumi energia elettrica totali

 

2013

2014

2015

kWh

87.080.025

82.845.538

84.662.475

 
I consumi principali di energia elettrica derivano dal ciclo dell’acqua potabile che deve essere emunta, “sollevata” e spinta, mediante pompe, per essere portata agli impianti di trattamento e poi distribuita agli utenti.
 
Dopo anni di calo, per la prima volta il consumo di energia elettrica è aumentato del 2,19%
 
L’aumento dei consumi, derivato solo in minima parte dalle nuove attivazioni, che hanno garantito un miglioramento della qualità del servizio (Es: messa in esercizio della nuova centrale di Montecalvoli), è dovuto principalmente al notevole incremento delle rotture di rete evidenziatesi nei mesi estivi e all’utilizzo di risorse alternative per far fronte a problemi di approvvigionamento. Tra tutti il mancato apporto della diga di Cepparello a causa delle limitazioni imposte dal Servizio Nazionale Dighe che è stato compensato da un sistema alternativo molto più energivoro. E’ stato necessario infatti aumentare il prelievo delle altre centrali presenti in zona con consumi energetici legati al prelievo, al sollevamento e alla spinta dell’acqua maggiori rispetto al metodo a “gravità” con cui l’acqua superficiale della diga arrivava alle abitazioni.
 
 

Consumi energia nuove implementazioni

 

2013

2014

2015

kWh

102.380

57.510

220.822

Nuove utenze

19 12 9

 

Si riporta di seguito il confronto, suddiviso per settore, tra i consumi totali 2014 e i consumi delle utenze storiche 2015: anche in questo caso si registra un aumento dei consumi, seppur di minore entità.

 

 

TOTALE 2014 (kWh)

STORICO 2015 (kWh)

Variazione %

Acquedotto

50.601.097

52.803.533

4,35%

Depurazione

24.984.254

25.318.307

1,34%

Fognatura

6.512.494

5.596.956

-14,06%

Sedi

747.693

722.857

-3,32%

TOTALE

82.845.538

84.441.653

1,93%

 
 
- Interventi di efficientamento energetico
 
Gli interventi che Acque SpA può mettere in campo per ridurre i consumi energetici sono riassumibili in due grandi tipologie:
 
  • Gestionali: modifiche, non di tipo strutturale, volte all’eliminazione/riduzione delle cause di inefficienze, ad esempio attraverso una regolazione del funzionamento delle pompe in funzione del consumo idrico;
  • Interventi sugli impianti/reti: sostituzione di singole macchine e/o del cambiamento del sistema di funzionamento;
Si riportano nella tabella sottostante i principali interventi di efficentamento energetico messi in campo nel corso dell’anno e il confronto tra il risparmio da progetto e quello effettivo.
 
 

INTERVENTI DI EFFICIENTAMENTO ENERGETICO

Risparmio da progetto kWh / Anno di imputazione

Risparmio effettivo kWh 2015

Depuratore Pagnana - sollevamento iniziale - modifica logiche di funzionamento ed efficientamento energetico correlato

40.000 / 2015

26.911

Depuratore San Prospero - sollevamento iniziale - verifica efficienza apparecchiature elettromeccaniche di sollevamento (pompe)

6.000 / 2015

6.017

Depuratore Intercomunale - automazine ed efficientamento energetico e di processo - Primo Step - nuovo programma di gestione processo depurativo linea 1

600.000 

/ 2013-2015

56.678*

*Nel corso dell'anno 2013 il risparmio è stato pari a 248.763 kWh, mentre nel 2014 a 650.455 kWh, per un totale di 899.219 kWh

 

Si riportano di seguito anche i principali interventi previsti per il prossimo biennio e il relativo risparmio da progetto.

 

Interventi di efficientamento energetico 2016 - 2017

Risparmio da progetto (kWh)

Anno di imputazione

Depuratore Cambiano - sollevamento iniziale - proposta di sostituzione elettromacchine e manutenzione del sistema sollevamento - modifica logiche di funzionamento ed efficientamento energetico correlato

10.000

2016

Depuratore Le Lame - aerazione - efficientamento energetico e di processo

30.000

2016

Depuratore S. Jacopo - sostituzine sistema di aerazione (fornitura nuovi compressori, nuovo sistema di diffusione, rifacimento parte delle carpenterie)

40.000

2017

Depuratore Intercomunale - Secondo Step

300.000

2016/2017

Depuratore La Fontina - automazione ed efficientamento energetico e di processo - Primo Step

10.000

2016