Tu sei qui

Gli impegni per il futuro

- Le sfide vinte nel 2015:
 
  • Registrazione EMAS congiunta per il sito di Pagnana per Acque SpA e Acque Industriali Srl;
  • Certificazione ENERGETICA secondo la norma UNI EN ISO 50001 per Acque Servizi Srl e Acque Industriali Srl;
  • Accreditamento Laboratori microbiologici Pisa e Empoli e laboratorio chimico acque potabili Empoli;
  • Finalisti, con il Bilancio di Sostenibilità 2013, alla seconda edizione del Premio Bilancio Sociale Aretè, nella categoria piccole e medie imprese;
  • Proseguimento e consolidamento progetto Acque Tour;
  • Proseguimento e consolidamento progetto Acqua Buona;
  • Giornata mondiale dell’acqua: spettacoli teatrali con tema ACQUA per le scuole del territorio gestito;
  • Apertura ulteriori due fontanelli di acqua di alta qualità;
  • Proseguimento pubblicazione newsletter allegata alle bollette;
  • Progetto "Portaci a scuola": borracce nelle scuole di Capannori;
  • Bagninluce 2015: visita alla centrale di Caldaccoli in notturna;
  • Solidarietà: cena in bianco con la fontaniera e le brocche di Acque SpA;
  • Inaugurazione nuova centrale di Montecalvoli;
  • Installazione di 20 erogatori presso edifici comunali e 4 presso la sede di Acque SpA;
  • Campagna di comunicazione sui fontanelli di acqua di alta qualità;
  • Cura della pubblicazione e diffusione del bilancio d’esercizio e del Bilancio di sostenibilità;
  • Sponsorizzazione Mostra autoritratto Leonardo;
  • Pubblicazione e presentazione volume "Leonardo e l’acqua";
  • Coordinamento per incontri stakeholder e Sant'Anna per il Bilancio di sostenibilità;
  • Incontri con i lavoratori su tutto il territorio gestito;
  • Partecipazione al premio Top Utility
  • Incontro con il personale per gli auguri di Natale del 16/12/2015.

 

- Progetto "La grande opportunità"

Il progetto di gruppo s’ispira agli studi e alle teorie di John. P. Kotter, docente della Harvard Business School dal 1972. Kotter è considerato il massimo studioso mondiale del cambiamento organizzativo. Decine di aziende hanno rafforzato i propri successi grazie alle sue teorie. Acque SpA, insieme a tutto il Gruppo ACEA, ha deciso di avvalersi della consulenza della Kotter International. La direzione di ACEA ha introdotto in capogruppo e nelle società controllate il modello di «organizzazione duale»: affianco alla struttura gerarchica a cui restano in capo le responsabilità decisionali, ci sarà una rete di gruppi di lavoro trasversali a cui aderiscono i dipendenti su base volontaria e che potranno formulare progetti, proposte e idee da sottoporre al management.

Le sfide 2016 della Grande opportunità - I nuovi tavoli di lavoro:
  • Comunicazione interna;
  • Nuova Intranet aziendale;
  • Parco mezzi;
  • Vestiario operativi.

 

- Acea 2.0

Investimenti per 500 milioni per gestione digitale di infrastrutture e reti. Con nuova modalità di appalti, presto interventi e servizi funzioneranno con tecnologia mobile. Acea 2.0 diventa realtà. Nel corso di questi mesi, il Gruppo Acea ha avviato un percorso che, entro il 2016, permetterà di gestire attraverso innovative tecnologie mobile e in modo perfettamente integrato tutti i processi di lavoro: dalla realizzazione di infrastrutture ai servizi di manutenzione, dalla gestione delle reti al customer care, etc. Questa rivoluzione sarà possibile grazie al sistema Work Force Management (WFM), una piattaforma informatica digitale - realizzata dalla multinazionale SAP - che consentirà di coordinare e monitorare in tempo reale tutte le attività di Acea e dei suoi fornitori.

- Acque 2.0

Anche Acque SpA implementerà tale informatizzazione entro il 2016. Una volta diventati operativi, i nuovi strumenti informatici permetteranno di gestire digitalmente ogni fase lavorativa dei di tutti gli interventi che Acque SpA realizza ogni anno sul territorio, riducendo di circa 1/3 i tempi di lavoro e di servizi forniti. Tecnici e operai, dotati di tablet e palmari, dopo aver completato ciascuna fase del proprio incarico, potranno documentarne gli esiti inviando foto georeferenziate. Questo consentirà un controllo in tempo reale dell’andamento dei lavori e degli interventi di manutenzione, con l’applicazione automatica di penali in caso di ritardi e di premialità (fino al 10% del valore dell’appalto) in caso di risultasti ottimali. Il sistema permette inoltre di monitorare in real time le performance dei lavori eseguiti, che saranno valutate ogni quattro mesi sulla base di parametri di qualità del servizio elaborati e certificati da uno studio ad hoc.

 

- I sistemi di gestione

  • Il sistema di Gestione aziendale di gruppo sarà adeguato alle nuove edizioni delle norme SA8000:2014; UNI EN ISO 9001:20015 e UNI EN ISO 14001:2015. La transizione sarà verificata dall’ente di certificazione entro novembre 2016.
  • Nella società controllata Le Soluzioni Scarl sarà implementato il Sistema di gestione Best4 integrato a quello del resto del gruppo.
  • Entro febbraio 2016 sarà esteso a nuovi parametri l’accreditamento dei laboratori aziendali sia chimici che microbiologici.
  • Iniziative post analisi di materialità: istituire un presidio per la comunicazione interna; attivare un gruppo utenti campione per sondare esigenze e proporre un canale di dialogo aperto; attivare un protocollo di scambio comunicativo efficace e proficuo con i media; aprire all'intera catena di servizio la valutazione in merito alla sostenibilità ed alla responsabilità sociale.
  • È in corso la predisposizione di una interfaccia informatica per la raccolta sistematica dei dati della sostenibilità.
  • È stato presentato ed approvato il documento dove sono illustrati i processi e le procedure di acquisto, un modello unico per tutte le Società del Gruppo. Anche l’anagrafica dei fornitori sarà finalmente unica con il grande vantaggio di effettuare e mettere a fattor comune aggiornamenti e modifiche in tempo reale. Ipotesi Go Live: aprile 2016.