Tu sei qui

I progetti

- Acqua buona
 
Il progetto ACQUA BUONA è stato attivato da Acque SpA oramai da anni. Le circa 27.000 determinazioni relative al progetto Acqua Buona sono relative a campionamento effettuati all’interno di scuole pubbliche del territorio servito al fine di favorire e promuovere il consumo nelle mense scolastiche di acqua del rubinetto, in sostituzione dell’acqua in bottiglia.
 
Analisi nelle scuole: 27.000
 
 
- Acqua ad alta qualità
 
Il progetto ACQUA AD ALTA QUALITÀ prende ispirazione dal progetto Acqua Buona, con l’obiettivo di offrire un servizio migliore agli utenti, attraverso la realizzazione dei fontanelli. Si tratta di impianti che forniscono gratuitamente acqua potabile della rete idrica resa più gradevole dal punto di vista organolettico da un sistema di filtraggio e disinfezione che elimina il cloro senza tuttavia modificare le caratteristiche chimicofisiche dell’acqua. La realizzazione dei fontanelli è a carico di Acque SpA che ne cura la costruzione, l’attivazione e il mantenimento. Nel 2015 i 47 fontanelli hanno erogato 40,8 milioni di litri di acqua ad alta qualità. Volendo quantificare economicamente il risparmio per gli utenti, prendendo come dato di riferimento il costo dell’acqua in bottiglia dichiarato da Mineralacque (0,21 €/l), Acque SpA ha permesso agli utenti che hanno usufruito dell’acqua erogata dai fontanelli di risparmiare nel solo 2015 una cifra pari a quasi 8,5 milioni euro.
 
Rispetto al 2014 il volume d’acqua erogata è aumentato ulteriormente a sostanziale parità di impianti (erano 45): quasi l’8%. I fontanelli più “usati” sono stati quelli di Fucecchio (1.741 metri cubi), Empoli Maratona (1.537) Sovigliana Vinci (1.410), Monsummano Terme (1.382) ed Empoli Santa Maria (1.356). Grazie ai fontanelli si sono potuti “risparmiare” oltre 27 milioni di bottiglie di plastica da 1,5 litri, pari a 898 tonnellate di plastica e 2.065 tonnellate di anidride carbonica emesse in ambiente. A distanza di 7 anni, dal pieno avvio del progetto, si calcola che siano stati quasi 35 milioni, gli euro risparmiati dalle famiglie grazie ai fontanelli, a fronte di un investimento per circa2,1 milioni di euro.
 
Tali impianti riscuotono un grande apprezzamento da parte dell’opinione pubblica e contribuiscono a sensibilizzare il corretto utilizzo della risorsa idrica, ad apprezzarne il valore economico, oltre che promuovere l’immagine dell’azienda.