Tu sei qui

Impegno Sociale

LAVORATORI
 
- La forza lavoro
Al 31 dicembre 2015, la forza lavoro delle Soluzioni Scarl è composta da 176 lavoratori. L’organico aziendale si compone per l'88% di dipendenti a tempo indeterminato, il 12% a tempo determinato. Le donne rappresentano la metà dell'organico e l'80% dei 57 dipendenti part time.
 
 
All’inizio dell’anno 2015, all’interno della procedura prevista dall’art. 47 della L. 428/1990, già iniziata a fine 2014 è stato dato corso al trasferimento del ramo d’azienda relativo all’attività di bollettazione del settore idrico che ha trasferito presso la Società capogruppo Acque SpA 17 dipendenti mediante cessioni di contratto.
 
I lavoratori del LeSoluzioni sono inquadrati in uno dei due contratti adottati dalla società: il CCNL Unico Gas-Acqua e il CCNL Telecomunicazioni.
 
- Composizione del personale
L’azienda ha una predominanza di personale femminile nella categoria impiegati pari al 50% dell’organico complessivo. Complessivamente invece la popolazione aziendale è equamente suddivisa tra uomini e donne.
 
 
Da notare come in quest'azienda vi sia una percentuale seppur minima di donne inquadrate come operaie. Le categorie protette sono 9. La maggioranza dei dipendenti rientra nella fascia di età fra i 30 e i 50 anni.
 
 
- Formazione erogata
Nell'anno 2015, a seguito del complesso riassetto organizzativo, si è registrata una significativa diminuzione delle ore di formazione totali pari al 53,26%, rispetto al precedente anno, con un’incidenza pro-capite di 24,05 ore annue. Hanno partecipato a corsi di formazione 117 dipendenti per un totale di 4.232 ore d’aula di cui 2.648 ore di corsi interni (Responsabili di Processo) e 1.584 ore di corsi esterni.
 
Da sottolineare il fatto che, nonostante i forti cambiamenti strutturali compiuti nel corso dell’anno 2015 e tutt’oggi ancora in atto, LESOLUZIONI ha proseguito al processo continuo del livello formativo del proprio organico, provvedendo a integrare e quindi completare la conoscenza operativa dei dipendenti coinvolti nei vari settori aziendali.
 
 
Nell’anno 2015, la categoria “Quadri” ha realizzato un tasso di copertura dei dipendenti formati pari al 100% a differenza della categoria “Impiegati” che risulta pari al 70% e della categoria “Operai” che risulta pari al 53%. Si rileva che i valori impiegati e operai formati sono minori rispetto al precedente anno rilevando quindi un tasso percentuale al di sotto del 100% a conferma appunto di una significativa diminuzione del personale in organico e del tasso di turnover, registrato nell’anno di riferimento.
 
Nel 2015 la società ha organizzato corsi inerenti il tema della Sicurezza sul Lavoro secondo il Dlgs 81/2008 per un totale di 403 ore. Sono stati formati i nuovi preposti, aggiornati gli addetti alle emergenze e al Primo soccorso, aggiornati gli RLS e l’RSPP.
 
- Gli infortuni
L’anno si è chiuso con un totale di 3 infortuni di cui uno in itinere, contro i nove dell’anno precedente. Gli infortuni hanno coinvolto esclusivamente gli operai dell’area letture contatori. Si registra un totale di 41 giornate di infortunio per il personale dipendente oltre a 14 giornate per l'infortunio in itinere.
 
Dal 2015 il metodo di calcolo degli infortuni è stato adeguato a quello del Gruppo Acque pertanto sono stati ricalcolati anche gli anni precedenti.
 
 
Non si registrano infortuni a personale dipendente di sesso femminile. Non si registra nessun decesso ne richiesta di riconoscimento di malattie professionali.
 
- La salute e la sicurezza
Nel corso del 2015 è stato aggiornato e rivisto il DVR (Documento Valutazione dei Rischi) ed è stato implementato il DVR sul Rischio Disfonia per gli operatori del call center. 
 
La riunione annuale secondo l’Art. 35 è stata effettuata in data 24 novembre 2015 alla presenza di Medico competente, RSPP, Datore di Lavoro, Dirigente per la Sicurezza ed RSL.
 
Il Medico competente dichiara nella relazione sanitaria annuale che N°102 Dipendenti sono stati sottoposti ad accertamenti sanitari preventivi-periodici, cambio mansione e/o visite su richiesta nel corso del 2015. Non ci sono modifiche al protocollo sanitario.
 
FORNITORI
 
- Gli approvvigionamenti
LeSoluzioni provvede in maniera autonoma attraverso il proprio ufficio acquisti agli approvvigionamenti necessari al fabbisogno aziendale. La società si è dotata di un proprio sistema regolamentare che definisce i criteri per la qualifica dei fornitori, per la gestione degli albi, per l’affidamento e l’esecuzione delle forniture di beni, servizi sotto soglia comunitaria.
 
Gli affidamenti, sono effettuati secondo le modalità descritte nel sopra citato regolamento con criteri che garantiscono la concorrenza, la trasparenza e la non discriminazione tra i fornitori. I contratti, vengono di norma affidati a imprese qualificate e inserite in albo. Entrano a far parte dell’albo fornitori qualificati le imprese che sono in possesso dei requisiti indicati nella procedura e per le quali sia stata verificata l’idoneità tecnico-professionale di cui al D.Lgs.81/2008 Testo unico della sicurezza.
 
In considerazione che per l’oggetto di attività della società l’appalto di lavori costituisce un’ipotesi operativa che si verifica con carattere di eccezionalità, l’eventuale attività sarà svolta per conto di LESOLUZIONI mediante la struttura e il regolamento di Acque SpA, od ove specificatamente deliberato dal Consiglio di Amministrazione, mediante la struttura e il Regolamento di una società socia.
 
I fornitori con almeno una qualifica in corso di validità al 31.12.2015 sono 133. Nel corso dell’anno sono stati emessi 724 ordini per un importo complessivo di oltre due milioni di euro. I fornitori che hanno avuto almeno un ordine nel anno sono 81.
 
 
- Le ricadute sul territorio
LeSoluzioni acquista prevalentemente forniture di uso corrente concentrando i propri acquisti nelle aree di Pisa e Firenze 53%, ovvero le aree geografiche sulle quali insistono fisicamente le sedi aziendali della società e dei clienti-soci di riferimento.
 
 
La comparazione territoriale rispetto all’anno precedente non è ragionevolmente effettuabile a causa della cessione del ramo di azienda Billing che ha modificato sostanzialmente i flussi di fornitura aziendale.
 
 
- Riepilogo spese per multe e sanzioni
La società non ha ricevuto nel corso dell’anno sanzioni o multe di carattere ambientale o relative alla normativa di sicurezza. Sono stati pagati euro 363,20 per risarcimenti danni prodotti durante l’attività di lettura agli intestatari di contatori idrici e euro 70,00 per irregolarità nella compilazione del Mod. 770.