Tu sei qui

Ingegnerie Toscane

- Identità e servizi
Ingegnerie Toscane Srl, società collegata del Gruppo Acque, di cui Acque SpA detiene il 47,67%, offre servizi di ingegneria e di supporto al servizio idrico integrato, rispettivamente negli ATO 2 e 3 della Toscana per conto di Acque SpA, Publiacqua SpA, Acquedotto del Fiora SpA, Uniacque SpA e Geal SpA, delle quali è impresa comune ai sensi dell’art. 218 del Dlgs n.163/2006 e s.m.i..
 
Il personale di Ingegnerie Toscane, 122 dipendenti, opera per lo più su cantieri, impianti e infrastrutture su incarico dei committenti e, in particolare, di Acque SpA, Publiacqua SpA ed Acquedotto del Fiora SpA e Geal SpA.
 
La sede legale è in Via F. De Sanctis, 49-51 a Firenze, la sede amministrativa è a Pisa via Bellatalla,1.
 
- Le attività
  • Servizi di ingegneria, programmazione, progettazione, assistenza al finanziamento, direzione lavori, supervisione contratti, collaudo;
  • Servizi di supporto all'attività di gestione del ciclo idrico integrato e di altri servizi a rete e non;
  • Servizi di supporto all'attività di laboratorio di analisi chimiche, chimico fisiche e microbiologiche;
  • Servizi di consulenza per la progettazione, la costruzione di infrastrutture ed impianti nonché la gestione e la commercializzazione di attrezzature ed impianti e la formazione del personale;
  • Acquisizione, manutenzione, implementazione e gestione di sistemi informatici, del sistema informativo territoriale e dei sistemi di telecontrollo;
  • Progettazione e realizzazione di opere e servizi, anche nella forma del turnkey project;
  • Servizi immobiliari e patrimoniali.
 
 
- Composizione organi di governo
Il Cda nominato con atto del 27 maggio 2015 fino alla data di approvazione del bilancio al 31/12/2017 è riportato nella tabella sottostante:
 
 
L’elemento caratterizzante delle attività svolte non attiene unicamente l’ideazione e lo sviluppo dei progetti finalizzati alla realizzazione di opere, intese nel senso tradizionale del termine: “progettazione, direzione dei lavori, coordinamento della sicurezza, etc.”, ma è quello di svolgere servizi di ingegneria evoluti, sfruttando le conoscenze acquisite nella gestione del servizio idrico integrato, in modo tale da poter creare le condizioni per l’implementazione di una vera innovazione nel settore idrico. In questo senso si può affermare che il valore aggiunto dell’ideazione e della realizzazione di un’opera (o di una nuova strategia) risiede proprio nella profonda conoscenza delle problematiche funzionali ed operative che non possono prescindere da un forte legame “lavorativo” dei tecnici di Ingegnerie Toscane Srl con i Gestori del Servizio Idrico Integrato.
 
 
 
- Sistema di gestione Best4
Ingegnerie Toscane ha implementato e mantiene attivo un sistema di gestione aziendale integrato (Sistema di gestione Qualità, Ambiente, Sicurezza e Responsabilità sociale) conforme alle seguenti norme:
  • UNI EN ISO 9001:2008,
  • UNI EN ISO 14001:2004,
  • OHSAS 18001:2007,
  • SA 8000:2008
 
nei seguenti campi di attività: “Progettazione, Direzione lavori, Coordinamento per la sicurezza e Collaudi di infrastrutture per la gestione delle risorse idriche. Erogazione di servizi tecnici di supporto alla gestione delle risorse idriche. Progettazione, Sviluppo e Realizzazione di sistemi informatici utilizzati nella gestione del servizio idrico integrato (Settori EA 33, 34, 35;).”
 
La Società ha strutturato il proprio Sistema di Gestione in maniera “integrata” per poter considerare, non solo gli aspetti connessi alla creazione di valore in tutti i settori dell’ingegneria che stanno alla base della gestione dei servizi idrici attraverso l’impiego innovativo e sostenibile delle risorse a beneficio delle comunità e dei propri clienti, ma anche gli aspetti ambientali, di sicurezza e salute dei lavoratori e di responsabilità sociale. Tale scelta mette in evidenza l’importanza che l’organizzazione dà, sia alla qualità dei servizi erogati e quindi all’attenzione posta alle esigenze del cliente, ma anche a quelle che sono le esigenze legate alla tutela ambientale e degli operatori al fine di garantire la loro salute e la sicurezza sui luoghi di lavoro e di operare in un contesto che li garantisca sul rispetto di tutti i diritti umani e legali e infine di offrire a tutti gli interlocutori esterni (fornitori, istituzioni pubbliche, sindacati, opinione pubblica, etc.) un’immagine trasparente della società.
 
Il sistema di gestione è verificato annualmente e certificato secondo lo schema B4 dall’ente terzo di certificazione Rina.
 
In ottica di miglioramento, oltre agli audit programmati con l’ente di certificazione, l’organizzazione pianifica e conduce annualmente audit interni di controllo e verifica di applicazione delle procedure e di rispetto degli standard minimi di progettazione su tutti i principali processi produttivi, sulla base delle prescrizioni legislative applicabili ai settori specifici.
 
L’alta direzione ha designato il Rappresentante della Direzione per il SGI interno alla società che ha il compito di:
a) assicurare che i processi necessari per il SGI siano stabiliti, attuati e tenuti aggiornati;
b) riferire all’alta direzione sulle prestazioni del SGI e su ogni esigenza di miglioramento;
c) assicurare la promozione della consapevolezza dei requisiti del cliente nell’ambito di tutta l’Organizzazione;
d) svolgere le necessarie funzioni in relazione ai collegamenti con parti esterne su argomenti relativi al SGI.
 
E’ stato inoltre nominato il Rappresentante dei lavoratori per la responsabilità sociale (RLSA8000) facente parte del personale ed eletto direttamente all’interno delle rappresentanze sindacali. Il RLSA8000 rappresenta l’interfaccia tra la direzione e i lavoratori per gli aspetti riconducibili allo standard di riferimento SA8000 e svolge le seguenti mansioni: 
  • convoca riunioni con i lavoratori (anche all’interno delle rappresentanze sindacali interne) per analizzare e discutere in merito alle problematiche o aspetti riguardanti la gestione e l’applicazione del sistema di responsabilità sociale;
  • partecipa alle riunioni periodiche con i rappresentanti della Direzione al fine di analizzare l’andamento del sistema e ai Riesami della Direzione;
  • analizza in prima istanza le segnalazioni effettuate dai lavoratori in merito alle carenze e/o suggerimenti del sistema di responsabilità sociale;
  • propone azioni correttive/preventive e/o di miglioramento in merito all’applicazione dei requisiti del sistema SA8000;
  • collabora con il Responsabile del Sistema Integrato all’analisi dei risultati delle indagini di clima effettuate all’interno delle società del gruppo;
  • collabora con i Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza in merito alle problematiche relative alla applicazione delle procedure di sicurezza sui luoghi di lavoro;
  • collabora con le Rappresentanze Sindacali interne.