Tu sei qui

Personale

- Composizione del personale per età
 
Rispetto alla composizione del personale per età, nel 2015, in linea con quanto rilevato nel biennio precedente, la grande maggioranza dei dipendenti si colloca nella fascia di età compresa tra i 30 e i 50 anni (67,96%).
 
Si registra un lieve aumento dell’anzianità anagrafica dei dipendenti in conseguenza della generale tendenza all’invecchiamento della popolazione occupata. E’ in crescita progressiva anche l’anzianità media aziendale come visibile dalla tabella seguente.
 
Anzianità media aziendale

2013

2014

2015

13,86

14,36

15,29

 
 
- Categorie deboli
 
Acque SpA, in ottemperanza a quanto stabilito dalla normativa vigente (legge n°68/99), inserisce ed integra in azienda, personale appartenente alle categorie protette garantendo assistenza e strumenti tecnici di supporto atti ad agevolare lo svolgimento delle mansioni affidate. E’ stabile nel triennio il numero di dipendenti appartenenti alle categorie protette (17 dipendentiimpiegati. Come previsto dalla L. 68/99, Acque SpA per la parte mancante della quota di riserva ha ottenuto sia l’esonero parziale con il versamento del relativo contributo al Fondo regionale per l’occupazione dei disabili, che una convenzione quadriennale per l’assunzione programmata.
 
 
- Il turn over
 
Nell’arco dell’anno vi sono state 8 cessazioni di lavoro, per un tasso di turnover pari al 2%, in lieve aumento rispetto al 2014.
 
Tasso di turnover

2013

2014

2015

1%

1%

2%

Il tasso di turnover viene calcolato dividendo il numero di lavoratori usciti per il numero di lavoratori a fine anno della categoria di riferimento e mostra le variazioni nell’organico in termini percentuali.
 

 

Si notano valori assoluti più elevati per gli uomini e per i lavoratori compresi nella fascia di età oltre i 50 anni (dovuti alle uscite per pensionamento 4 su 8). Il calcolo viene effettuato sul personale dipendente.
 
 
- Suddivisione per qualifica professionale
 
La suddivisione del personale per qualifica professionale evidenzia una maggioranza di risorse nella categoria impiegatizia (56% sul totale dei dipendenti).
 

 

- Ore lavorate
 
Le ore lavorate totali sono in leggero aumento (+5%) rispetto allo scorso anno probabilmente in virtù del aumento del numero dei dipendenti complessivi. Si nota infatti nella tabella successiva come le ore lavorate procapite rimangano pressochè stabili.
 
 

2013

2014

2015

Ore ordinarie lavorate*

569.954

568.506

602.208

Ore straordinarie lavorate

16.483

15.767

15.502

Ore totali

586.437

584.273

617.710

* La voce comprende le ore a recupero e le ore a perdere e quindi le ore effettivamente svolte.

L’aumento delle ore lavorate totali è da imputarsi esclusivamente all’aumento delle ore ordinarie lavorate, prosegue infatti il trend inverso delle ore di straordinario in costante diminuzione ormai da diversi anni in virtù delle politiche di efficentamento organizzativo poste in essere dall’azienda.
 
 

2013

2014

2015

Ore lavorate procapite*

1.597

1.583

1.594

*Calcolate sull'organico medio

Le ore di straordinario sono diminuite del 2% rispetto allo scorso anno.
 

- Ore di assenza e indice di assenteismo

Nel 2015 si registra un lieve aumento delle ore di assenza da imputarsi principalmente all’aumento delle ore di maternità/paternità e al già citato aumento dell’organico. Notevolmente ridotto è il numero delle assenze effettuate per assemblea e sciopero.
 
 
 
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

- Tutela della genitorialità

 
Acque SpA applica completamente le norme che disciplinano permessi e congedi a tutela della maternità e della paternità contenute nel “Testo unico delle disposizioni legislative in materia di tutela e sostegno della maternità e della paternità" (Dlgs n. 151 del 26 marzo 2001 e smi). Il trattamento della maternità è inoltre un aspetto del rapporto di lavoro previsto espressamente anche nel Contratto collettivo di lavoro FedergasAcqua.
 
Il Gruppo Acque ha inoltre predisposto un’apposita Informativa infragruppo in materia di tutela della maternità e della paternità a disposizione di tutto il personale sulla intranet aziendale, che sintetizza i diritti e doveri previsti dalla normativa vigente a ulteriore garanzia e tutela del proprio personale.
 
Nel corso dell’anno ventisette dipendenti hanno usufruito dei congedi obbligatori e/o facoltativi.
 
Congedi goduti
 

2013

2014

2015

Maternità obbligatoria

4

8

7

Paternità obbligatoria

0

5

6

Parentali (ex facoltativa)*

12

12

21

di cui uomini

2 1 4

di cui donne

10 11 17

*I congedi parentali includono anche coloro che hanno usufruito della maternità obbligatoria.

Tutti i dipendenti che hanno usufruito del congedo parentale sono rientrati a lavoro al termine dello stesso senza nessuna modifica delle condizioni lavorative come previsto dalla normativa in vigore.

 

- Misure di welfare aziendale
 
Acque SpA offre ai dipendenti con figli nella fascia di età 0-36 mesi, come misura di welfare aziendaleaiuto alla conciliazione famiglia–lavoro, voucher per la fruizione dei servizi educativi. Possono beneficiarne i lavoratori che hanno inserito i propri figli in servizi educativi pubblici o privati ed effettuano il pagamento di una retta mensile. 
 
Il voucher viene erogato mensilmente in busta paga per ogni mese di sevizio educativo fruito. L’entità del voucher è decisa annualmente dall’azienda sulla base del budget del personale.
 
Si riporta nella tabella sottostante il numero di voucher erogati nel triennio.
 
Voucher servizi educativi erogati (n°)

2013

2014

2015

21

14

14

 
Acque SpA contribuisce annualmente a sostenere il Circolo ricreativo e culturale aziendale (CRAL) con una quota a suo carico e mettendo a disposizione locali e spazi attraverso i quali gestire e dare visibilità alle attività. Il Circolo Ricreativo Aziendale propone iniziative di carattere culturale, turistico, sportivo, assistenziale con lo scopo di valorizzare il tempo libero degli iscritti senza perdere di vista aspetti di utilità sociale.
 
Tutti i lavoratori possono iscriversi tramite quota mensile da trattenere in busta paga.
 
Lavoratori iscritti al circolo aziendale

2013

2014

2015

248

250

268