Tu sei qui

Spese ambientali

Le spese ambientali sono state rendicontate per la prima volta secondo la Raccomandazione della Commissione Europea 2001/453/CE per allinearsi ai dati forniti ad Acea. Per “spesa ambientale” si intende, in linea con la direttiva richiamata, il costo di «interventi intrapresi al fine di prevenire, ridurre o riparare danni all'ambiente derivanti dalle sue attività operative. I costi includono fra l'altro lo smaltimento dei rifiuti e le misure per formazione, protezione del suolo e delle acque superficiali e sotterranee, protezione dell'aria e del clima dall'inquinamento, riduzione dell'inquinamento acustico per la tutela della biodiversità e del paesaggio». Ne sono escluse le spese che possono influire positivamente sull'ambiente, ma il cui scopo principale consiste nel soddisfare altre esigenze quali, ad esempio, una maggiore redditività, la sicurezza e la salubrità dei luoghi di lavoro, la sicurezza nell'utilizzo dei prodotti o l'efficienza produttiva di un'impresa.
 

SPESE AMBIENTALI NEL 2015 (Euro)

Descrizione (2001/453/Ce) e GRI-G4

Investimenti

Esercizio

Gestione / smaltimento rifiuti (inclusi fanghi)

-

4.755.879,94

Riduzione dell'inquinamento acustico

1.144

8.000

Sistemi di gestione a matrice ambientale: ISO 14001, ISO 50001, EMAS, sistemi di gestione 14064 - 14067

20.029,00

10.662,00

Assicurazioni per responsabilità ambientali

20.559,40

n.a.

Servizi dati in esterno per la gestione ambientale (analisi di laboratorio affidate all'esterno)

-

80.400,00